Comitato di collaborazione

  • PAOLO BENVENUTO

    PAOLO BENVENUTO

    Paolo Benvenuto ha svolto il dottorato di ricerca in Storia e Sociologia della modernità presso il dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. I suoi interessi di ricerca si concentrano su temi relativi alla storia culturale e politica del Risorgimento italiano.

    scheda completa
  • LUIGI BERNARDI

    LUIGI BERNARDI

    Luigi Bernardi (1940), laureato in Lettere, è stato docente di Storia dell'arte dal 1970 prima all'Accademia di Belle arti di Carrara, poi dal 1983 al 2010 all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Dal 1978 con La percezione dell'arte (D'Anna, 1978) si è occupato e si occupa in particolare di problematiche estetiche relative ai rapporti tra meccanismi percettivi e linguaggi della visione. Ha organizzato mostre e scritto, appunto, sui nessi tra arte, cultura popolare e cultura di massa. Questo a partire da Letteratura e rivoluzione in Gramsci (ETS,1973), seguito da Sociologia dell'oggetto (D'Anna,1974) ed infine da La pietra sotto la croce (Vallecchi,1982), studio sulla cultura votiva in Toscana realizzato con la collaborazione di Giorgio Fontanelli e Antonella Malfatti. Assieme alla storica dell'arte Daniela Grassellini ha curato La nuova pittura (Erba d'Arno, 1998, 2007), prima traduzione italiana del testo con cui Edmond Duranty sostenne nel 1876 la causa di un nuovo moderno realismo. Non ultimo, vedi su “Erba d'Arno” la rubrica “Cinema ritrovato”, è un cinefilo di prima generazione, quando il cinema era mitico.....

    scheda completa
  • DONATA BERTOLDI

    DONATA BERTOLDI

    DONATA BERTOLDI ha conseguito la laurea in Lettere e Filosofia presso l'Università di Padova. Si è successivamente diplomata in musicologia presso l'Università di Bologna. Contemporaneamente ha conseguito il diploma in pianoforte e ha studiato clavicembalo. Docente di Storia ed estetica musicale presso vari Conservatori, tra cui per un lungo periodo presso il Conservatorio di G. B. Martini di Bologna, dove ha ideato e curato l'attività di comunicazione con la stampa per il Conservatorio, successivamente coordinando l'Ufficio stampa e le attività di produzione e comunicazione interna ed esterna. Si occupa di preferenza della musica del '600-'700, con particolare riguardo alla letteratura per tastiera e alla prassi esecutiva. Ha svolto attività di critico musicale per giornali e riviste; è attiva nell’ambito dell’organizzazione, promozione e divulgazione musicali. Ha tenuto vari seminari sulla musica del '600-'700 presso i corsi di perfezionamento di Adria, Chiusi della Verna, Ostuni, Gradara, Camerino e i Conservatori di Lucca, Modena e Bologna. E' stata critico musicale de Il Giornale di Vicenza; ha collaborato dalla fondazione con la rivista Piano-Time, Roma; ha collaborato e collabora con le riviste Il Grandevetro, Pisa; Musica Attuale, Bologna; Quattrocentoquindici, Roma; Arte organaria e organistica, Bergamo; Feeria, Firenze, Erba d'Arno, Fucecchio. Ha curato l'Ufficio stampa per festival e associazioni quali Luglio Musica di Certaldo; Musica Futura di La Spezia, Gruppo Italiano di Musica Contemporanea di Firenze, 7° Festival Organistico Internazionale Città di Ragusa, 1999-2000 e per il Convegno L’Organizzazione musicale, Pisa 1996. Ha curato l’ideazione e l’organizzazione del Convegno Conservatori e nuove professionalità, promosso dal Conservatorio "G.B.Martini" di Bologna e dal Ministero per la Pubblica Istruzione, Ispettorato per l’Istruzione Artistica, Bologna Novembre 1996, anche per la seconda edizione, giugno 1998, sul tema Le biblioteche dei Conservatori. Cura personalmente un ampio giardino sulle colline sopra Ginestra Fiorentina, seguendo i principi dell'agricoltura biologica, esperienza sempre più coinvolgente a livello personale e professionale.

    scheda completa
  • FEDERICA DEPAOLIS

    scheda completa
  • CARLO LAPUCCI

    CARLO LAPUCCI

    CARLO LAPUCCI è uno scrittore, studioso di tradizioni popolari e autore di vari saggi sull'argomento. La sua produzione è vasta e articolata sia nel campo della poesia e della narrativa, sia nel campo della ricerca che investe due rami: quello della linguistica e quello delle tradizioni popolari, ambedue incentrati sull'individuazione delle radici profonde della cultura italiana. Ha diretto la rivista «Le lingue del mondo» e ha collaborato con case editrici. È stato l'esperto della trasmissione di Radiodue «La luna nel pozzo» (1977, 1978, 1979, 1980) e autore delle serie «I verdi giardini della memoria» (1981) e «Cose dell'altro mondo» (1982) della stessa rete nazionale. Interventi e collaborazioni su giornali e riviste, tra cui «Il Sole 24 ore», «Toscana oggi», «La Nazione», «Abstracta», «Studi piemontesi», «Il Caffè illustrato». Ulteriori saggi, racconti e poesie sono usciti in riviste e giornali, tra i quali «Giornale di Bordo», «Erba d'Arno».

    scheda completa
  • GIORGIO MANDALIS

    GIORGIO MANDALIS

    GIORGIO MANDALIS (Livorno, 1951), compiuti gli studi classici nella sua città presso il Liceo G.B. Niccolini, si laurea a Pisa in Lettere Moderne (1975) e in Conservazione Beni Culturali (1999). Attualmente insegna Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico Statale F. Cecioni di Livorno. Animato da numerosi interessi, è in particolare studioso d'arte e di storia locale, ha pubblicato su varie riviste culturali e dal 2002 scrive su Erba d'Arno. Ha collaborato con interventi letterari e musicologici all'Ipertesto di Storia della Musica di R. Cresti (2004, 2008). Nel 2008 pubblica per le Edizioni dell'Erba il trattatello di storia dell'alimentazione: Il cacciucco - ontologia, eziologia e metamorfosi, giunto nel 2010 alla seconda ristampa. Nel 2009, rielaborando un saggio già pubblicato su Erba d'Arno nel 2005 pubblica per la casa editrice Belforte sulla collana La Livornina: I Mori e il Granduca: storia di un monumento sconveniente.

    scheda completa
  • CORRADO MARSAN

    CORRADO MARSAN

    scheda completa
  • GUSTAVO MICHELETTI

    GUSTAVO MICHELETTI

    scheda completa
  • ITALO MORETTI

    Italo Moretti, nato a Firenze il 12 settembre 1937 è laureato in Lettere e Filosofia con una tesi di Storia dell’Architettura, materia di cui ha sempre coltivato lo studio, producendo numerose pubblicazioni su tematiche inerenti l’architettura medievale toscana, con particolare riferimento a quella romanica. Queste gli hanno valso fin dal 1979 l’insegnamento di Storia dell’Urbanistica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena, e dal 1985 l’inserimento in ruolo come professore associato di Storia dell’Architettura. Membro della Deputazione di storia patria per la Toscana (facendo parte anche del collegio dei sindaci revisori) e socio corrispondente di alcune società storiche toscane (tra cui la Società Storica della Valdelsa e il Centro di Studi Storici Chiantigiani di cui è presidente), collabora a varie riviste, tra cui «Prospettiva», «Ricerche storiche», «Erba d’Arno», «Bullettino senese di storia patria», «Miscellanea storica della Valdelsa», «Bullettino storico pistoiese», «Il Chianti. Storia arte cultura territorio». Ha organizzato ricerche, mostre e convegni su tematiche storico-territoriali in varie parti della Toscana (Amiata, Chianti, Val di Sieve, Val di Nievole, Val di Chiana, Colline Pisane, Val d’Elsa). Nel 1996 è stato chiamato a far parte del Comitato Scientifico del programma I Luoghi della Fede, promosso dalla Regione Toscana. Ha compiuto ricerche su tematiche inerenti la viabilità medievale (in particolare sulle istituzioni di assistenza a questa connesse), l’architettura promossa dai Vallombrosani, quella romanica del territorio volterrano, gli insediamenti degli ordini mendicanti in Toscana tra XIII e XIV secolo, nonché alcune problematiche connesse all’architettura militare e civile del primo Rinascimento.

    scheda completa
  • LEANDRO PIANTINI

    Poeta, saggista e critico letterario ha pubblicato in volume: Presenza di Tozzi nella cultura italiana del primo Novecento, ed. Liviana, 1970. Io e Van Gogh. Zavattini e il sogno di un film, Nuova Edizioni del Gallo, 1991. Ha effettuato corsi e seminari sulla letteratura italiana del Novecento per i Comuni di Firenze, Empoli, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino. Chianciano Terme, San Casciano, Greve in Chianti e San Miniato. Ha pubblicato saggi e studi su G. Verga, F. Tozzi, la narrativa toscana del ‘900, C. Zavattini, V. Pratolini, V, Brancati, C. Cassola, L. Bianciardi, P.P. Pasolini, P. Volponi, F. Jesi, G. Parise, G. Celati, A. M. Carpi, L. Baldacci, J. L. Borges, A. Schnitzler, A. Camus. Ha scritto sulle riviste: Paragone, La Rassegna della letteratura italiana, Forum italicum, Il Ponte, Nuova Antologia, L’Indice dei libri del mese, Studi filosofici, Linea d’ombra, Il Cristallo, Caffè Michelangiolo, Il Portolano, Erba d’Arno e Interpretazioni. Ha collaborato con articoli e recensioni Paese Sera e a Il Giornale diretto da Indro Montanelli nel periodo 1992- 1995 e all’edizione toscana de Il Giornale in anni successivi. In poesia ha pubblicato: IL DUELLO (prefazione di Giovanni Raboni), ed. Erba d’Arno, 1997, con il quale ha vinto il premio G. Giusti a Monsummano Terme nel 1999. Successivamente ha pubblicato TEMPO CHE VERRA’, ed. Florence art edizioni, 2002, che è stato finalista al Premio Viareggio nel 2002 ed ha avuto il secondo premio al Premio Pisa di quell’anno. Il libro fu presentato presso la Fondazione Il Fiore e nell’ambito di Novecento poesia. Nel 2007 ha pubblicato CINQUANTA SONETTi per le Edizioni del Leone che è stato premiato al Premio di Poesia Alpi Apuane edizione 2007 e al Premio Alessandro Contini Bonacossi edizione 2008 Ha pubblicato poesie su Paragone, Quasi, Collettivo R, Salvo Imprevisti. Nel 1999 fu chiamato a leggere le sue poesie nella manifestazione “Scuole di lettura in biblioteca” organizzata dal Ministero del Beni culturali presso la Biblioteca Nazionale di Firenze. Dal 2004 fa parte della giuria del Premio Pisa, sezione poesia.. Negli ultimi anni ha svolto un’intensa attività di conferenziere e presentatore di libri in numerose sedi culturali di Firenze e della Toscana. Collabora alla rivista “L’Indice dei libri del mese” di Torino Ha un blog in cui pubblica soprattutto recensioni di narrativa italiana contemporanea: http://leandropiantini.wordpress.com.

    scheda completa
  • MAURO PRATESI

    MAURO PRATESI

    Mauro Pratesi è titolare della cattedra di Fenomenologia delle Arti Contemporanee all’Accademia di Belle Arti di Firenze e dell’insegnamento di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Firenze. Ha pubblicato numerosi saggi in riviste, cataloghi di mostre, libri, inerenti studi sull’Ottocento e sul Novecento italiani; ha approfondito, in particolare, le problematiche della scultura e del disegno, tra l’altro, proponendo e giustificando per la prima volta, con ampi studi, il fenomeno del recupero e della fortuna nelle arti figurative, decorative e nella critica, nel corso degli anni Venti e Trenta del XX secolo, dell’arte etrusca e di altre manifestazioni di moderno primitivismo.

    scheda completa
  • MARCO ROMANELLI

    scheda completa
  • WALTER SCANCARELLO

    scheda completa
  • VALERIO VALLINI

    VALERIO VALLINI

    VALERIO VALLINI è nato a Ponte a Egola - S.Miniato nel 1941. Risiede a S. Croce sull’Arno. Laureato in Scienze Politiche, dirige la rivista “Etruria on line” e collabora a varie riviste fra cui “Erba d’Arno” e “Il Grandevetro”. L’esordio in poesia fu con "Diario di un pazzo", Edizioni Niccolai, Pistoia, 1967. Sempre in poesia, ho pubblicato "Immagini dal vetro", Nuove Edizioni Vallecchi, 1980, Firenze; "Viaggio obbligato", Edizioni di Barbablù, 1986, Siena, con prefazione di Luigi Baldacci; "Andar per versi", Edizioni dell’Erba, Fucecchio, 1995, prefazione di Mariella Bettarini; "Aere perso", Edizioni Titivillus, San Miniato, 2004; "Realtà dei luoghi", Bandecchi & Vivaldi. Pontedera, 2008, con incisioni di Romano Masoni e prefazione di Alberto Pozzolini. In prosa il romanzo "Fra le ali dell’angelo", Edizioni Titivillus, 2003; "Cattivo figlio", Edizioni Premio Castelfiorentino, 2006; "In riva d’Arno e oltre", Edizioni dell’Erba, 2011. Come saggista ho pubblicato in Quaderni della Sezione Valdarno dell’I. S. Lucchese: Quaderno II, 2010, Politica e Società negli anni delle lotte di classi e della Liberazione (1900-1945). Quaderno III 2013, Notizie su Cigoli e sul suo territorio estratte dagli Statuti del 1406-1407;

    scheda completa
  • ANDREA VANNI DESIDERI

    ANDREA VANNI DESIDERI

    ANDREA VANNI DESIDERI da oltre un ventennio svolge attività di ricerca sul campo sulle fonti archeologiche medievali. Collabora all’attività didattica presso varie università (Firenze, Calabria, Politecnico di Torino). Dal 1987 è membro della missione archeologica italiana in Giordania organizzata dall’Università di Firenze per lo studio degli insediamenti crociati in Transgiordania. Ha pubblicato contributi scientifici su riviste specializzate, atti di convegni e cataloghi di mostre in Italia e all’estero. Ha curato il progetto di allestimento del Museo Civico di Fucecchio (Firenze), di cui è attualmente direttore.

    scheda completa